trasformazionedigitale.info – Tech Magazine

Digital Transformation Mode ON

Pasquale Aiello sul decreto Brunetta: “Questo documento non può divenire Legge dello Stato”

Condividi

Lo scontro Renato Brunetta – Pasquale Aiello, già nelle settimane scorse aveva spostato il focus sulla pericolosa tendenza nel procrastinare decisioni ed azioni necessarie nell’immediato. In quella circostanza il Presidente dell’ENTD, Aiello, spiegava la sua posizione e quella dell’Ente che presiede:

Sarebbe da improvvidi non vedere le problematiche che frenano il cambiamento e l’adozione di nuovi modelli organizzativi e di lavoro in Italia. Se queste criticità non vengono affrontate da questo governo, con portafoglio pieno e debiti ai posteri, chi dovrà gestirli? Pensare di lasciare ai nostri figli e nipoti problemi da risolvere oltre a debiti da saldare è una cosa surreale.

Lo scontro Renato Brunetta – Pasquale Aiello, già nelle settimane scorse aveva spostato il focus sulla pericolosa tendenza nel procrastinare decisioni ed azioni necessarie nell’immediato.
Pasquale Aiello – Presidente ENTD – Data Scientist – Osint Specialist – Digital Humanist – Ethical Trendsetter

Anche oggi il noto esperto internazionale di digitalizzazione dei processi ha fatto sentire la propria voce ed ha richiesto un’audizione alla Camera dei Deputati dopo aver preso visione della bozza di decreto legislativo relativo al rientro in presenza da parte dei dipendenti della pubblica amministrazione:

Il manoscritto definito “La bozza del Decreto” sembra essere più un protocollo di larghe intese invece di un documento in procinto di divenire legge dello Stato. Si richiede al Ministro Brunetta ed allo Staff tutto una pre-valutazione di impatto comprensiva di indicatori geo-economici e sociali oltre quelli “canonici” di produttività ed efficienza. Non chiediamo di avere statisti, ormai estinti, ma una Legge al passo con i dettami seguiti da tutto il mondo, si.

Fonte: Informazione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *